Logho IPAV
Istituzioni Pubbliche di Assistenza Veneziane

ComunitÓ Educativa per minori - Arturo Pompeati (Venezia)

DESTINATARI
La Comunità educativa “A. Pompeati” è una struttura residenziale per minori.
Il Servizio ha il compito di sostituire, anche temporaneamente, il nucleo familiare, qualora questo sia impossibilitato o non idoneo ad assolvere il proprio compito.
La Comunità (operativa 24 ore su  24, per tutto l’anno) è destinata a ragazze , di età compresa tra i 12 e i 18 anni (incluse minori straniere non accompagnate) e può accogliere fino ad 8 utenti.

FINALITA’
La Comunità offre un intervento educativo personalizzato di accompagnamento alla crescita, con l’obiettivo di promuovere l’emancipazione e l’autonomia individuale delle ragazze accolte. 

LA STRUTTURA
La struttura, autorizzata ed accreditata dalla Regione Veneto,  è caratterizzata da una organizzazione interna improntata ad uno stile di vita familiare e permette comodi collegamenti con sedi scolastiche e servizi essenziali e ricreativi (cinema, spazi di aggregazione, luoghi di culto, centri sportivi, ecc.). L’articolazione e l’organizzazione degli spazi della Comunità segue il criterio di assicurare ai minori una ospitalità familiare con ambienti personalizzati e spazi comuni, ma allo stesso tempo funzionali al lavoro educativo.
La Comunità “A. Pompeati” si trova nel sestiere di Cannaregio  a Venezia; la struttura è dotata di 4 camere da letto, 2 servizi, un ampio soggiorno ed una cucina.

METODOLOGIA
La Comunità è un ambiente di vita in cui le minori possono trovare risposte personalizzate al proprio diritto a una crescita equilibrata.
 
Gli obiettivi che si prefigge possono essere intesi fondamentalmente come processi evolutivi:
  • costruzione dell’identità personale di ogni ragazza ospitata, dando continuità alla storia personale e aiutando ciascuna a dare significato e ad elaborare i vissuti dolorosi, nonché a costruire nuove prospettive per il proprio presente e per il proprio futuro;
  • costruzione dell’identità sociale di ogni ragazza ospitata.
 In questa prospettiva gli obiettivi fondamentali del Servizio sono:
  • Mantenimento e ridefinizione del rapporto con l’ambiente familiare
  • Sviluppo di abilità e competenze sociali
  • Individuazione e attivazione di percorsi di formazione scolastica e/o professionale
  • Avviamento lavorativo
  • Promozione della socializzazione.
 Tutto lo spazio sociale della vita in Comunità, inteso sia come relazioni sia come attività, svolge una possibile  “funzione riparativa” e promuove processi di cambiamento.
La Comunità è un laboratorio attivo in cui affetti, emozioni, intenzionalità, regole e routine della vita quotidiana consentono ai soggetti di dare avvio a tutti gli apprendimenti possibili attraverso la relazione. Si propone quindi un approccio interattivo-costruzionista basato sull’attività di guida e supporto svolta dall’educatore/educatrice adulti.
torna all'inizio del contenuto